Senza cultura

Siamo il popolo più ignorante d’Europa. Non è un luogo comune: lo afferma una ricerca, in cui si riporta che metà della popolazione italiana ha solo la licenza media. Siamo tra i popoli europei, uno di quelli che legge di meno ed il quotidiano più letto nel nostro paese è la Gazzetta dell Sport.
Senza cultura non c’è progresso. Geneticamente siamo identici agli uomini preistorici: quello che ci differenzia è il sapere.
Senza cultura crescono i pregiudizi, l’intolleranza, il nazismo, il razzismo, le discriminazioni.
Sena cultura proliferano la mafia e i maghi, prevalgono Emilio Fede e Vanna Marchi, i preti bigotti che predicano la castità ma stuprano i bambini.
Senza cultura spuntano mostri, come le bestie di Verona, che uccidono senza motivo.
Senza di cultura nasce l’antisemitismo, il campo di sterminio, il gulag, la guerra.
Senza cultura può accadere che un uomo, che scrive poesie su Vanity Fair dedicate alla mamma del suo padrone, definendola “Madre di Dio”, diventi Ministro della Cultura. E può accadere che il Dio di cui sopra diventi presidente del Consiglio.
Senza cultura si muore, perchè una vita in cui si mangia e si va in bagno, si produce e si consuma, non è una vita. E’ un coma profondo.

Annunci

~ di Giuseppe su maggio 8, 2008.

3 Risposte to “Senza cultura”

  1. Bisognerebbe censurare programmi quali “il grande fratello”, “Amici”, “L’isola dei falliti”…

  2. Dopo aver visto la puntata di Anno Zero di stasera, ne sono anche io convinto. La nostra generazione e’ stata annichilita.
    Migliaia e migliaia di giovani in coda per partecipare al Grande Fratello. E nel nulla di questa vita senza passioni, la droga dilaga, fin dalla tenera eta’, come dilaga un sentimento di violenza, che si manifesta in modo sempre piu’ chiaro.
    E’ agghiacciante vedere come si espande l’ideologia nazifascita, specie nel ricco nord-est.
    Stasera mi sono sentito orgoglioso di essere meridionale. Persino la camorra e la mafia, hanno dei valori; persino il fascismo rurale espresso da donna Assunata Almirante ha dei valori.
    La cultura televisiva invece,che esalta la mercificazione dell’essere umano, è portatrice del nulla. Siamo un’epoca barbara.
    Speriamo un giorno di svegliarci da questo incubo.

  3. Bellissimo questo articolo a tal proposito:

    http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=6746

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: