Gramsci e Luxuria

Da Wikipedia:

L’uso moderno del termine egemonia è in gran parte dovuto all’analisi dell’egemonia formulata da Antonio Gramsci per spiegare perché le rivoluzioni comuniste, previste dalla teoria marxista, non si sono verificate nei paesi capitalisti quando erano attese. Secondo Gramsci, questo fallimento delle previsioni è stato dovuto al controllo dell’ideologia, dell’autocoscienza e dell’organizzazione dei lavoratori da parte della cultura borghese egemone.

Nell’idea di Gramsci, per poter arrivare alla rivoluzione comunista era prima necessario combattere una “guerra di posizione” per sostituire l’egemonia culturale della borghesia con quella degli elementi anticapitalisti.

Tale posizione è stata fatta propria dal Partito Comunista Italiano e dai partiti superstiti che si rifanno ai principi socialisti che si sono presentati alle scorse elezioni sotto le bandiere dell’Arcobaleno.

In un’epoca in cui la cultura è in massima parte prodotta dalla televisione, coerentemente a tale visione, uno dei principali esponenti di Rifondazione Comunista, Wladimir Luxuria mentre scrivo sta provando a suscitare dall’Isola dei Famosi l’autocoscienza della classe proletaria, per condurla al compimento della sua missione storica. Forte dell’ascolto notevole che riscuote il programma, teletrasmesso a milioni di lavoratori italiani tornati a casa dopo una giornata di intenso lavoro, il noto trans cercherà di promuovere una visione anticapitalista, che rompa finalmente il muro del pensiero unico liberista e borghese.

I compagni speranzosi, riuniti per l’occasione nelle sezioni del partito all’uopo rispolverate, si attendono da tale eroico gesto una riscossa dopo la sconfitta elettorale. Sono infatti certi che, la testimonianza della parlamentare, privatasi dei suoi agi e catapultata in un’isola selvaggia e inospitale, in compagnia di Giucas Casella e Flavia Vento, possa scuotere i proletari dal torpore fino al punto che, accorsi in massa alle cabine elettorali, sanciranno la vittoria dello schieramento comunista.

Annunci

~ di Giuseppe su settembre 22, 2008.

3 Risposte to “Gramsci e Luxuria”

  1. Spero tanto che la tua sia ironia… se è così allora son d’accordo e mi diverto pure… ma se non è così…

  2. E’ una critica al concetto di costruzione del socialismo attraverso il controllo della cultura, concetto chiave di Gramsci, che ha molto influenzato la storia del PCI.
    Se cosi’ fosse, saremmo spacciati.
    Ma per fortuna cosi’ non e’…

  3. Speriamo che non diventi così 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: