Povero Obama

Premetto che Barack Obama mi è simpatico: credo sia una persona autentica e sono contento che nel paese più sviluppato del mondo una persona di colore sia riuscita a diventare Presidente degli Stati Uniti. Non tanto tempo fa i neri erano soggetti a pesanti discriminazioni, a razzismo e, prima ancora, erano schiavi nelle piantagioni di cotone, trattati come oggetti. In questo senso l’America resta sempre all’avanguardia rispetto al resto del mondo. In Italia una cosa del genere sarebbe semplicemente impensabile.

Però, nonostante il mondo intero sembri festeggiare questa sua vittoria, non mi sento di condividere questo entusiasmo. E’ ingenuo pensare che una sola persona, anche se fosse realmente animata da buone intenzioni, possa cambiare il corso della Storia.

Penso che, probabilmente persino a sua insaputa, Barack Obama, sia diventato uno specchietto per le allodole: serve a tener buoni per un po’ quei ceti popolari stremati dalla crisi economica e dalle guerre dell’era Bush. Ma il potere effettivo, resta saldamente nelle mani dei signori che all’ombra di tutto dirigono i fili, a difesa degli interessi del Capitale.

Mi ha colpito, guardando il TG2, la festa celebrata all’Excelsior a Roma, in cui vari esponenti di diversi partiti brindavano alla vittoria di Obama. Un senatore di AN ha detto che avrebbe preferito che vincesse McCain, ma in fondo Obama era più simpatico e quindi era giusto che vinceva lui. Se questi signori festeggiano, per gli ultimi della Terra non si annunciano certo tempi migliori. Saranno loro a pagare il prezzo più alto della crisi, saranno loro ad essere mandati a combattere le altre guerre che sono già state decise dai banchieri dei vari paesi.

Sarebbe bello che Obama si rendesse conto di tutto ciò e decidesse di stare dall’altro lato della barricata: ma penso che sia utopia. Se provasse a fare ciò, non resterebbe a lungo in quel posto: la marca deve restare marca, non può pretendere di cambiare il prodotto (speriamo che mi sbagli).

Annunci

~ di Giuseppe su novembre 5, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: