La fede di Confindustria

Nel rapporto di Confindustria sulla crisi , compare una profezia:

La recessione, per quanto lunga e profonda e dai riflessi ancora sconosciuti sull’assetto geo-economico globale, lascerà ineludibilmente il posto a una nuova stagione di sviluppo.

Da dove derivi questa ineludibile prospettiva, non e’ pero’ spiegato.

Per capire cosa ci puo’ aspettare, possiamo guardare alla crisi del 1929, che fu risolta con la corsa agli armamenti, la guerra con distruzione della popolazione divenuta superflua (a causa dell’enorme aumento della produttività) e con la ricostruzione.

Se e’ questo cio’ che auspiano per continuare ad accumulare denaro e a produrre sempre piu’ merci (molte delle quali inutili e dannose), sarebbe il caso di ricordare loro che con le armi che oggi hanno creato ci potremmo fare molto male. Tutti, loro compresi (ho fatto finta che essi seguono un disegno e non le ciece esigenze del Capitale, che degli uomini non ha alcun bisogno e che suggerisce loro di aumentare ancora di piu’ la flessibilità, l’orario di lavoro, l’eta pensionabile, la produzione insensata, l’inquinamento, in un vortice infinito).

Annunci

~ di Giuseppe su dicembre 16, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: