Il nuovo piano casa

La pianificazione, l’organizzazione razionale delle attività economiche, non va a braccetto con il sistema capitalista, il cui fine e’ il costante incremento del PIL. Quando, per ragioni di forza maggiore, esso decresce, non si può far altro che dar fuoco alle polveri, nel disperato tentativo di rianimare il moribondo.

Un po’ come facevano gli indiani, che di tanto in tanto davano fuoco ai beni durevoli :

http://it.wikipedia.org/wiki/Potlatch

Il potlatch assume la forma di una cerimonia rituale, che tradizionalmente comprende un banchetto a base di carne di foca o di salmone, in cui vengono ostentate pratiche distruttive di beni considerati “di prestigio”.

Qui una critica degli urbanisti (disgraziatissimo mestiere) sul provvedimento:

http://eddyburg.it/article/articleview/12848/0/352/

«Abbiamo un numero di case esagerato, e allo stesso tempo troppe persone (specie i giovani) che non dispongono di un’abitazione. Perché abbiamo il mito della casa di proprietà, e mancano gli alloggi pubblici da dare in affitto a chi non si può permettere di pagare  un mutuo. La cosa che più mi indigna è che tutti saranno favorevoli a questi ampliamenti del 20% previsti dalla legge, perché le loro proprietà aumenteranno di valore. Alla fine il risultato è che in Italia abbiamo case sempre più belle, ma delle città e un territorio che fanno schifo».



Annunci

~ di Giuseppe su marzo 20, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: