Dopo Facebook, arriva Twitter

Dopo Facebook, arriva dall’America un’altra porc…eria, che da un pò, “casualmente”, viene sponsorizzata dai media (chissà perchè non fanno lo stesso con altre tecnologie, tipo Wikipedia…).

Da blog si passa al microblogging, in cui durante un evento tanti “passerotti” esprimono una loro impressione, in un massimo di 150 caratteri.

Sfido chiunque a capire cosa stia succedendo, ad esempio, nel congresso di Alleanza Nazionale seguendo questo metodo:

http://www.repubblica.it/speciale/2009/stream-conferenza-politica/stream-conferenza-politica.html

Alla frammentazione della società, in cui gli esseri umani sono stritolati da un ingranaggio che li rende sempre più soli e alienati, non poteva che corrispondere la frammentazione infinitesima del pensiero degli uomini, che in tal modo sono resi ancora più incapaci di leggere i nessi che collegano le parti al tutto, ancora più incapaci di fare una sintesi e saranno annegati in un mare di informazioni inutili che essi stessi sono stati indotti a produrre.

Annunci

~ di Giuseppe su marzo 21, 2009.

Una Risposta to “Dopo Facebook, arriva Twitter”

  1. …tanti passerotti…

    :-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: